Vi segnaliamo che, vista la particolare situazione di questa stagione agonistica e sentito il parere del Responsabile della Commissione Medica ASIVA Sig. Viganò, per l’organizzazione delle gare di sci alpino prove tecniche sarà sufficiente seguire le disposizioni previste dall’Agenda degli Sport Invernali 2020/21 sotto riportata:

1.6 – SERVIZIO MEDICO E DI SOCCORSO

In ogni manifestazione, per qualsiasi disciplina e specialità, durante le gare e gli allenamenti ufficiali, deve essere presente ed in contatto con la Giuria, un responsabile del primo soccorso sul campo di gara e per il coordinamento di interventi svolti da altro personale qualificato, per il recupero lungo la pista sino al trasferimento a bordo di ambulanze in coordinamento con 118/112 del Servizio Sanitario Regionale. L’organizzazione dovrà farsi carico di eventuali costi per questa attività se non diversamente concordati a carico del gestore dell’impianto/pista dove si svolge la competizione.

Ulteriori specifiche per Sci Alpino: nelle gare di velocità personale di soccorso di livello BLS avanzato deve essere sempre presente in partenza ed in grado di raggiungere l’atleta infortunato entro il tempo massimo di 4 minuti; un medico deve essere presente in pista, possibilmente alla partenza e in contatto radio con l’organizzatore sia durante le prove ufficiali che durante la gara.

In deroga a quanto previsto dall’agenda ASIVA per le prove tecniche non è necessaria la presenza del medico.

Rimane invece confermato l’obbligo del medico per le prove di velocità.