Valdostani protagonisti, a Slingia Alto Adige, anche nella seconda giornata dei test di qualificazione per i Campionati Mondiali Juniores di Fondo, manifestazione in programma, dal 19 al 26 febbraio, a Erzerum, in Turchia. Dopo l’Individuale a tecnica classica di ieri, questa mattina gli atleti erano impegnati nell’Inseguimento Handicap start a skating, prova che ha vissuto sulle imprese di Francesco De Fabiani, che conferma il primo posto, e la vittoria sfumata in volata, dopo una bella rimonta, di Francesca Baudin.

Francesca Baudin (Fiamme Gialle) ha affrontato la 10 km partendo dalla terza posizione, attardata di 31”2 dalla capoclassifica, la trentina Stefania Zanon, e 8”8 dalla seconda, la cuneese Emanuela Piasco e un vantaggio di 3”8 dalla trentina Giulia Sturz. Prontamente rintuzzato il divario, Sturz e Baudin andavano a dettare il ritmo, con gara che si risolveva allo Sprint: ha avuto la meglio Giulia Sturz, al traguardo in 32’46”3, a precedere, di 1”8, Francesca Baudin (32’48”1) e, 3°, Stefania Zanon (a 13”5; 32’59”8).

Stravolto l’ordine d’arrivo di ieri, al termine dei 15 km maschile, graduatoria che conferma in cima al podio Francesco De Fabiani (Cse; 39’57”0); alle sue spalle, grande rimonta del lombardo Simone Urbani, ieri 20°, attardato di 1’49”0, e bravo a cogliere la piazza d’onore, con un ritardo di 51”2 (40’48”2), e al trentino Giandomenico Salvadori (ieri 4°, a 31”7), che recupera una posizione, ma vede dilatare il distacco, che passa a 58”9 (40’55”9). Risale una posizione, 13°, Gael Gerard (Sc Gran Paradiso; a 2’33”8; 42’30”9), mentre ne perde sei, e conclude 17°, Didier Abram (Sc Gran Paradiso; a 3’06”2; 3’06”2).

Olimpiadi giovanili invernali

Diramate le convocazioni ufficiali per la prima edizione dei Giochi olimpici giovanili invernali, in programma dal 9 al 23 gannaio, a Innsbruck (Austria). Tra i convocati, per il Biathlon, Anna Savin (Sc Champorcher), Federico Di Francesco (Sc Sarre), Xavier Guidetti (Sc Granta Parey) e, per lo Sci alpino, Jasmine Fiorano (Sc Chamolé). La delegazione azzurra si troverà, il 9 gennaio, a Trento; il giorno successivo il trasferimento sulle nevi austriache.