Seconda giornata di gare, oggi, a Pila, con la disputa dello Slalom Fis Junior maschile, organizzato dallo Sc Pila, che vede le prime quattro posizioni occupate da un piemontese, un lombardo e da due francesi, con vittoria che va al fossanese Luca Riorda.

Cielo grigio e visibilità non perfetta, almeno nella prima manche, ma pista ben preparata, con tracciato impegnativo, disegnato da Claudio Nieroz e Amato Cerise, con il cuneese dello Ski College Limone che s’impone grazie a due manche regolari, con il tempo complessivo di 1’29”38, a precedere il francese Pierre Gaidet (1’29”59) e il bergamasco, azzurro della squadra “B” e tesserato anche lui per lo Ski College Limone, Michele Gualazzi (1’29”72). Quarto un altro transalpino, Thomas Maitre (1’29”82) e, quinto, primo tra i valdostani e primo Aspirante, Federico Paini (Sc Chamolé; 1’30”09). Uno Slalom di ottimo livello, con i primi cinque della classifica racchiusi in soli 71/100. A completare la graduatoria Aspiranti, 11° assoluto, lo svizzero Loic Meillard (1’31”17), e 14°, il cuneese del Mondolé Ski, Andrea Squassino (1’31”58).

Gli altri valdostani: 7° Nicolò Nogara (Azzurri del Cervino; 1’30”92); 8° Simone Ventura (Sc Pila; 1’30”96); 10° Federico Gariboldi (Sc Courmayeur MB; 1’31”16); 13° Luca Borgis (Sc Pila; 1’31”46); 15° Hervé Vevey (Sc Pila; 1’31”63).

Sci alpino

Secondo Slalom Fis, oggi, a Sorenverg (Svizzera) e altra doppietta elvetica a parti invertite rispetto alla classifica di ieri: 1° Marco Tumler (1’29”97) e 2° Markus Vogl (1’30”04). Al 17° posto Giulio Bosca (Cse; 1’32”35); 30° Thierry Marguerettaz (Cse; 1’33”07); 38° Edoardo Cerise (Sc Pila; 1’34”69); 45° Davide Brignone (Sc Courmayeur MB; 1’36”08).

CdM Sci alpino

Nello Slalom della Coppa del Mondo femminile, a Lienz (Austria) quarto successo su altrettante gare tra i pali stretti per l’austriaca Marlies Schild, in 1’51”42). Unica azzurra in classifica, 6°, Manuela Moelgg (1’53”15). Non si sono classificate per la seconda manche, 33° Irene Curtoni (Cse), 36° Elena Curtoni e Nicole Gius (Cse), e 39° Federica Brignone.