Norme comuni per l’organizzazione di manifestazioni sportive in valle d’aosta

Home   >   Biathlon

Norme comuni per l’organizzazione di manifestazioni sportive in valle d’aosta

Home   >   Biathlon

NORME COMUNI PER L’ORGANIZZAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI SPORTIVE IN VALLE D’AOSTA 

Per l’organizzazione di tutte le manifestazioni agonistiche consultare anche l’Agenda degli Sport Invernali della F.I.S.I. 2019/2020 sia nelle norme comuni e sia nelle norme per ogni singola disciplina e specialità sportiva.
Tutte le manifestazioni agonistiche (escluse quelle a carattere sociale, promozionali e gare militari) organizzate dalle Società affiliate a FISI – Comitato Valdostano ASIVA sono incluse nel Calendario Regionale.
Durante la stagione agonistica non saranno autorizzate altre gare oltre a quelle già previste nel calendario per la stagione in corso, salvo autorizzazione del Comitato Regionale, fatta esclusione delle gare in calendario di promozione.

TUTTE LE PISTE CHE OSPITERANNO LE SUDDETTE GARE DOVRANNO ESSERE PROVVISTE DI REGOLARE OMOLOGAZIONE

Le Società organizzatrici di gare nel presente calendario devono rispettare integralmente le norme dell’Agenda degli Sport Invernali 2019/2020 e dei regolamenti tecnici in vigore delle rispettive specialità. Qualora nel referto del Giudice di Gara risultasse la mancata osservanza di tali norme, il Comitato Valdostano si riserva la possibilità di eventuali provvedimenti previsti dalla normativa federale.

NORME PARTICOLARI PER LE MANIFESTAZIONI SPORTIVE DI BIATHLON IN VALLE D’AOSTA

AZZERAMENTO CARABINE
L’azzeramento delle carabine dovrà essere effettuato esclusivamente dagli atleti e non dagli allenatori.
Durante la gara, ogni linea di tiro dovrà avere un giudice di linea il quale ha il compito di osservare il bersaglio durante il tiro di ciascun atleta, registrando sulla relativa cartella il numero di pettorale dell’atleta e il risultato di ciascun bersaglio, nell’ordine e verso cronologico, segnando con una “X” il bersaglio colpito.

FUNZIONAMENTO DEI BERSAGLI
Il C.O. dovrà predisporre bersagli il cui funzionamento deve essere garantito a seguito di prove tecniche, con montaggio corretto nelle altezze da terra e bilanciato sui 2 assi.

Definizione di “bersaglio colpito”:
E’ considerato “bersaglio colpito” quando la patella sale completamente, coprendo il bersaglio.
Nel caso che la patella sale completamente e riscende nella posizione originale, il bersaglio è considerato colpito esclusivamente se a notarlo è il giudice di linea addetto alla registrazione del risultato o dal giudice del poligono.
Sull’esclusiva segnalazione di un tecnico, la piazzola dovrà essere chiusa per l’immediata verifica del bersaglio in questione, da parte del Giudice di Poligono, il quale verifica se vi è la palese dimostrazione del bersaglio colpito, quando la sagoma è priva di segni di errore, oppure con la ricostruzione dei segni già presenti delle serie precedentemente effettuate, tramite il riscontro con la cartella di registrazione del giudice di linea.

Definizione di “Bersaglio NON colpito”:
E’ considerato “bersaglio non colpito” quando la patella non sale completamente sul bersaglio.
Se un tecnico o un giudice di linea o il giudice di poligono, segnala che un bersaglio risulti “colpito”, in quanto la patella è salita completamente, nonostante il proiettile ha lasciato segno palese sulla sagoma, fuori dal bersaglio, la linea deve essere immediatamente chiusa, in quanto il bersaglio non funziona correttamente.
Per l’atleta in questione il bersaglio verrà considerato “colpito”.

OMOLOGAZIONE PISTE

RESPONSABILE REGIONALE PISTE
REY Livio – Consigliere Comitato Regionale Valdostano FISI – ASIVA

COORDINATORE REGIONALE PISTE
BELLETTI Giancarlo

OMOLOGATORI NAZIONALI PISTE SCI ALPINO
BERTHOD Dante
BIELLER Ottavio
CORNAZ Mauro
CORRADINO Christian
GAGLIANONE Michele
MOSCA BARBERIS Ettore
REGRUTO Guido
REY Livio
RIGOLLET Roberto

OMOLOGATORI NAZIONALI PISTE SCI NORDICO
GODIOZ Gaudenzio

OMOLOGATORI INTERNAZIONALI PISTE SCI ALPINO
BERTHOD Dante
CORNAZ Mauro

SCADENZE OMOLOGAZIONI NAZIONALI E INTERNAZIONALI

Sci Alpino:
Super Gigante e Discesa ogni 5 anni.
Gigante e Slalom ogni 10 anni.

Sci Alpino su ghiacciaio: 2 anni

Sci Nordico ogni 5 anni (con possibilità di 1 (UNO) rinnovo con validità di ulteriori 5 anni).

Le domande di riomologazioni e di nuove omologazioni sia nazionali che internazionali di Sci Alpino e Sci Nordico devono pervenire al Comitato Regionale Valdostano FISI – ASIVA entro il 30 aprile di ogni anno.

PROGRAMMA GARE
UN MESE PRIMA DELLA GARA:
Inviare al Comitato Regionale Valdostano F.I.S.I. – A.S.I.V.A. la bozza del PROGRAMMA regolamento.
Richiedere per iscritto il SERVIZIO DI CRONOMETRAGGIO all’Associazione della Valle d’Aosta F.I.Cr. (Presidente Sig. ZENTI Alberto – email crono.aosta@ficr.it).

DIECI GIORNI PRIMA DELLA GARA:
Spedire i programmi già vistati dal Responsabile Regionale Giudici di Gara a tutte le Società, all’ASIVA, ai Cronometristi e ai Giudici di gara designati.
Nell’impossibilità di poter dare svolgimento ad una competizione nella località prevista, la società organizzatrice dovrà comunicare all’ASIVA, 10 giorni prima della data stabilita, tramite il modulo predisposto dalla FISI, l’eventuale rinvio o annullamento. Si precisa che NON saranno accettati rinvii non motivati e richiesti successivamente al termine citato.

A MENO DI DIECI GIORNI dalla data della gara, qualora si ravvisi la non possibilità a effettuare la stessa, per evidenti cause di forza maggiore, il Club dovrà ricercare altre zone idonee per lo svolgimento della manifestazione, concordando nella nuova località le modalità di organizzazione e comunicando all’ASIVA tale variazione con tutti i dati tecnici inerenti. Non è ammessa da parte del Club la rinuncia della gara nei termini non previsti dal comma precedente.

IL GIORNO PRIMA DELLA GARA:
Controllo documenti, riunione di Giuria e operazioni di sorteggio. In occasione della riunione di Giuria il club organizzatore dovrà esibire la documentazione completa (decreto di omologazione e relativi allegati) relativa all’omologazione della pista su cui si svolgerà la competizione. In assenza di questi documenti la gara non potrà avere regolare svolgimento. Anche se non convocato, avrà diritto di partecipazione alla riunione di Giuria il Responsabile regionale del settore.

PROMEMORIA SCADENZE PER MODIFICHE E CANCELLAZIONI GARE INTERNAZIONALI:
Qualsiasi modifica al calendario (cambio data, cancellazione della gara) deve essere comunicata in ASIVA con un minimo di 4 giorni di anticipo rispetto alla data della prima riunione di giuria (va tenuto in considerazione l’eventuale weekend o giorno di festa in quanto gli uffici FISI e FIS non sono contattabili al di fuori dei normali orari d’ufficio).
Nuove gare a calendario possono essere inserite con almeno 10 giorni di anticipo prima della prima riunione di giuria (la tassa di iscrizione a calendario per nuove gare, dopo il termine del 31 agosto, è aumentata ed è pari a CHF 375,00 – con cambio € 375,00).
Inserimento di una nuova giornata gara in una manifestazione già esistente può essere inserite con almeno 10 giorni di anticipo prima della prima riunione di giuria
La variazione della categoria di gara (esempio FIS_NJR invece di FIS o viceversa) deve essere fatta almeno 10 giorni di anticipo rispetto alla data della prima riunione di giuria.

Le variazioni/cancellazioni saranno accettate se motivate da evidenti difficoltà o cause di forza maggiore (quali assenza di neve piuttosto che la chiusura forzata di una stazione sciistica); diversamente la Federazione si riserva di applicare una penale per le cancellazioni non motivate.
Le eventuali modifiche per le gare inserite nel circuito giovanile Grand Prix Italia dovranno essere sempre concordate con il Responsabile Matteo Ponato.
Le eventuali modifiche per le gare FIS Cittadini dovranno essere sempre concordate con il Responsabile Fabrizio Ranisi. Le eventuali modifiche per le gare nazionali e internazionali, per le quali è stato richiesto il contributo regionale ai sensi della L.R. n. 3/2004, dovranno essere immediatamente segnalate all’ufficio regionale all’attenzione della Sig.ra Deregibus (mail m.deregibus@regione.vda.it) e della Sig.ra Apolito (m.apolito@regione.vda.it).

PROMEMORIA SCADENZE PER MODIFICHE E CANCELLAZIONI GARE INTERNAZIONALI
  • Qualsiasi modifica al calendario (cambio data, cancellazione della gara) deve essere comunicata in ASIVA con un minimo di 4 giorni di anticipo rispetto alla data della prima riunione di giuria (va tenuto in considerazione l’eventuale weekend o giorno di festa in quanto gli uffici FISI e FIS non sono contattabili al di fuori dei normali orari d’ufficio).
  • Nuove gare a calendario possono essere inserite con almeno 10 giorni di anticipo prima della prima riunione di giuria (la tassa di iscrizione a calendario per nuove gare, dopo il termine del 31 agosto, è aumentata ed è pari a CHF 375,00 – con cambio € 375,00).
  • Inserimento di una nuova giornata gara in una manifestazione già esistente può essere inserite con almeno 10 giorni di anticipo prima della prima riunione di giuria
  • La variazione della categoria di gara (esempio FIS_NJR invece di FIS o viceversa) deve essere fatta almeno 10 giorni di anticipo rispetto alla data della prima riunione di giuria.

Le variazioni/cancellazioni saranno accettate se motivate da evidenti difficoltà o cause di forza maggiore (quali assenza di neve piuttosto che la chiusura forzata di una stazione sciistica); diversamente la Federazione si riserva di applicare una penale per le cancellazioni non motivate.
Le eventuali modifiche per le gare inserite nel circuito giovanile Grand Prix Italia dovranno essere sempre concordate con il Responsabile Matteo Ponato.
Le eventuali modifiche per le gare FIS Cittadini dovranno essere sempre concordate con il Responsabile Fabrizio Ranisi.
Le eventuali modifiche per le gare nazionali e internazionali, per le quali è stato richiesto il contributo regionale ai sensi della L.R. n. 3/2004, dovranno essere immediatamente segnalate all’ufficio regionale all’attenzione della Sig.ra Deregibus (mail m.deregibus@regione.vda.it) e della Sig.ra Apolito (m.apolito@regione.vda.it).

ISCRIZIONI GARE REGIONALI

Le Società sportive dovranno controllare, sotto la loro responsabilità, la regolarità delle iscrizioni, il codice degli atleti ed il possesso dell’idoneità fisica all’agonismo.
L’organizzazione controllerà i punteggi della stagione in corso.
Eventuali variazioni o deroghe dovranno essere presentate alla Giuria prima delle operazioni di sorteggio. A sorteggio avvenuto non saranno apportate variazioni all’ordine di partenza. Le iscrizioni dovranno essere effettuate tramite il portale FISIONLINE (http://online.fisi.org) e non sarà più necessario l’invio dei moduli cartacei allo Sci Club organizzatore. Le iscrizioni alle gare internazionali, sono fatte esclusivamente dal Comitato Regionale Valdostano FISI – ASIVA, previa presentazione del certificato di idoneità medico sportiva in corso di validità. Gli atleti di sci alpino, fondo, snowboard e freestyle che vogliono svolgere attività internazionale, devono inoltre sottoscrivere una dichiarazione internazionale di responsabilità firmata e timbrata dallo Sci Club di appartenenza, da inviare in FISI.

CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI

Le iscrizioni alle gare regionali dovranno essere effettuate nei termini previsti dal regolamento di gara. A norma del regolamento FISI i sorteggi devono essere effettuati il giorno precedente la gara. Al fine di facilitare la disponibilità degli Ufficiali di Gara si stabilisce che il sorteggio non avvenga prima delle ore 18. Eventuali deroghe di orario dovranno essere concordate preventivamente tra gli organizzatori, i giudici e i cronometristi.
Le iscrizioni alle gare di sci alpino denominate FIS NJR REGIONALI dovranno essere inoltrate esclusivamente alla segreteria del Comitato Regionale Valdostano FISI – ASIVA (segreteria@asiva.it) da parte degli Sci Club Valdostani due giorni lavorativi prima della riunione di giuria entro le ore 12 (esempio: gara sabato, riunione di giuria venerdì, iscrizioni entro le ore 12.00 di mercoledì – gara martedì, riunione di giuria lunedì, iscrizioni entro le ore 12.00 di giovedì). Dopo la chiusura delle iscrizioni solo la Federazione e/o il Comitato Regionale, competente per territorio in cui si svolge la manifestazione, potranno effettuare modifiche agli iscritti così come l’aggiornamento iscritti durante lo svolgimento della manifestazione.

QUOTE DI ISCRIZIONE

SCI ALPINO
Gare riservate alla categoria Cuccioli 1 e 2, Baby 1 e 2 e Super Baby 2: Euro 10,00
Gare di gigante e slalom riservate alle categorie Allievi e Ragazzi: Euro 10,00
Gare di super G riservate alla categoria Allievi: Euro 20,00 con prova cronometrata
Gare di super G riservate alla categoria Allievi: Euro 25,00 nel caso siano previste 2 gare consecutive
Gare di super G riservate alla categoria Ragazzi: Euro 20,00 con prova cronometrata
Campionati Regionali Children l’iscrizione al super G sarà di: Euro 20,00 con prova cronometrata
FIS Junior Regionali: Euro 12,00 (solo per gli atleti iscritti ad un Club affiliato al Comitato Valdostano)
FIS di GS/SL (che fanno parte del Circuito Birra Moretti Zero): Euro 15,00 (solo per gli atleti iscritti ad un Club affiliato al Comitato Valdostano)
Gare effettuate in stazioni sprovviste di Centro Traumatologico: Euro 11,00 per le categorie Allievi e Ragazzi
Gare effettuate in stazioni sprovviste di Centro Traumatologico: Euro 9,00 per le categorie Cuccioli, Baby e Super Baby
Tutte le gare effettuate in notturna alla quota di iscrizione vanno aggiunti: Euro 5,00 per lo skipass.
Gare Master in Valle d’Aosta: Euro 15,00 (una manche) Euro 20,00 (due manche) Euro 17,00 per super gigante.

In merito alle stazioni sprovviste di Centro Traumatologico, gli organizzatori dovranno obbligatoriamente avere il medico in partenza. Senza il medico, la gara non potrà essere effettuata. L’organizzazione dovrà altresì predisporre un servizio idoneo al trasporto dell’infortunato presso il più vicino Pronto Soccorso nel più breve tempo possibile

Come da art. 1.8.1 dell’Agenda degli Sport Invernali il pagamento della tassa di iscrizione è dovuto all’atto dell’iscrizione per tutti gli atleti iscritti. È facoltà della società organizzatrice richiedere il pagamento anche per gli iscritti che non hanno preso il via. Se non è espressamente scritto sul programma, può anche essere pagata all’atto del ritiro dei pettorali. Qualora, successivamente alla prima riunione e al sorteggio, la Giuria dovesse decidere di annullare la gara per cause di forza maggiore (condizioni meteo avverse, condizioni della neve o altro), o comunque per cause non imputabili alla società organizzatrice, quest’ultima potrà trattenere un massimo del 50% della tassa di iscrizione a parziale copertura delle spese sostenute.

FONDO E BIATHLON
Gare individuali di fondo riservate a tutte le categorie: Euro 8,00
Gare individuali di biathlon riservate a tutte le categorie: Euro 8,00
Gare di staffetta e team sprint riservate a tutte le categorie: Euro 15,00 per squadra

SNOWBOARD e FREESTYLE
Gare riservate a tutte le categorie: Euro 11,00

 

 

DOVE SIAMO

Via Monte Pasubio, 2/4
11100 AOSTA

TELEFONO

0165.262001

FAX

0165.40153

SEGRETERIA

loredana@asiva.it
segreteria@asiva.it

E-MAIL

crva@fisi.org
presidente@asiva.it

UFF. STAMPA

stampa@asiva.it

ORARIO SEGRETERIA

LUN 15:00 - 18:00
MAR 10:00 - 12:00 | 15:00 - 18:00
MER 15:00 - 18:00
GIO 10:00 - 12:00 | 15:00 - 18:00
VEN 10:00 - 12:00 | 15:00 - 18:00