Prima delle quattro tappe di Coppa Europa di Slittino su pista naturale – una settantina, di concorrenti al via -, questa mattina, a Flassin, dominata dagli atleti azzurri. Su tutti il pluricampione Patrick Pigneter che, nella prima manche, ha letteralmente polverizzato il primato della pista, riuscendo a far meglio del compagno Hannes Clara, primo a scendere sotto il muro dei 59” per ben due volte: ieri nelle prove cronometrate e, oggi, nella prima discesa.

Patrick Pigneter, 24 anni, di Voels Am Schlern (Bolzano) ha fatto registrare il miglior crono in entrambe le manche (nella prima, record della pista, in 58”33), chiudendo con il tempo complessivo di 1’57”44, a precedere di 33/100, Hannes Clara (1’57”77) e, di 1’04”, il decano e icone dello Slittino azzurro, l’alpino Anton Blasbichler (Cse; 1’58”48). In campo femminile, un’altra pluricampionessa Renate Gietl fa registrare le migliori prestazioni in entrambe le discese e s’impone con il crono di 2’01”65, davanti ad altre due azzurre, Evelin Lanthaler (2’03”17) e Melanine Schwarz (2’03”24).

In pista anche le categorie giovanili. Negli Juniores, successo dell’altoatesino Alex Gruber, in 1’59”72 (sesto tempo assoluto di giornata), seguito dalla coppia austriaca, Dominik Holzknecht (2’01”78) e Christof Regensburger (2’01”85). Buone le prestazioni dei due valdostani al via: 6° Matteo Agnesod (Sc Brusson; 2’08”48) e 8° Daniele Sessa (Sc Brusson; 2’41”10; crono inficiato da un grave errore nella seconda manche). Nella competizione in rosa, prime quattro posizione tinte d’azzurro: successo dell’altoatesina Sarah Gruber (2’07”71) davanti alla corregionale Sonja Mittermair (2’07”86); terzo gradino del podio a Ylenia Sarteur (Sc Brusson; 2’18”83) e quarta piazza a Giulia Simonetti (Pol. Pollein; 2’56”32; anche in questo caso tempo compromesso da un’uscita di pista nella prima manche).

Tra gli Aspiranti le vere sorprese di giornata, con tripletta azzurra al maschile, grazie a Martin Kerschbaumer (1’59”50), fuori di 1” dal podio assoluto e quarto crono di giornata, seguito da Armin Folie (2’02”5) e da Dominik Profanter (2’04”10). Ottima la sesta posizione di Matteo Rosset (Sc Tersiva), con il tempo di 2’11”48). In campo femminile le altoatesine Carmen Planoetscher (2’01”96; secondo crono di giornata, a 41/100 dalla Gietl) e Greta Pinggera (2’05”07) precedono l’austriaca Michelle Dipolo (2’16”74).

Negli Allievi, Fabian Malleier (2’09”80), precede Felix Schwarz (2’10”59) e Hannes Kornprobst (2’14”45). Tutto altoatesino il podio al femminile, con Greta Oberrauch (2’16”86), seguita da Sandra Pliger (2’16”98) e Alexandra Pfattner (2’18”11).

Tra i Ragazzi, gli altoatesini Lukas Gasser (2’14”74), Leon Felderer (2’15”55) e Andreas Tribus (2’31”57) precedono l’enfant du pays Mattia Collé (Sc Gran San Bernardo; 2’48”52). Al femminile, Verena Hofer (2’20”63) precede Nina Zoeggeler (2’26”10), figlia di Armin, il dominatore dello Slittino su pista artificiale.