Un’altra grande prestazione di Giulia Albano che, questa mattina, a Narvik (Norvegia) ha concluso in decima posizione la Combinata alpina dei Campionati Mondiali Juniores.

Per la terza gara consecutiva le prime due posizioni sono sotto la bandiera austriaca, con il terzo oro e argento consecutivo rispettivamente di Magdalena Egger (1’39223) e Lisa Grill (1’39”76), con terza la statunitense Kesly Cashman (1’40”33), podio che rispecchia esattamente il piazzamento di metà gara. Quarta nel SuperG del mattino, a mezzo secondo esatto dal podio, Giulia Albano (Sc Mont Glacier; 1’41”91), con il 21° crono in Slalom conquista la decima posizione, unica azzurra ad concludere le due manche.

Sport invernali

lettera del presidente Fisi, Flavio Roda

non avrei mai voluto vedermi costretto a scrivere una nota di questo tenore ma, a seguito dell’emanazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020, e del peggioramento della situazione afferente ii contagio da Covid-19, non ho alternative se non quella del blocco tota le dell’attività sportiva.

Rispetto ai contenuti della mia precedente comunicazione, sono mutate anche le condizioni e le ipotesi di poter garantire lo svolgimento delle gare di Coppa del Mondo a porte chiuse (come sapete sono state annullate dal Consiglio FIS le Finali di Cortina di Sci Alpino e la gara di Snowboard a Livigno).

Fanno riflettere anche le scelte delle autorità governative al di fuori delle zone denominate “rosse/arancioni”; in particolare, l’annunciata e imminente chiusura degli impianti sciistici di molte località testimonia la massima tutela e precauzione verso eventuali e probabili contagi che non possiamo permetterci di rischiare.

L’unica eccezione, già prevista dal DPCM del 4 marzo, vale per isoli atleti che si trovano già sui siti di gara di Coppa del Mondo e dei Mondiali Junior e quelli che sono in lizza per la conquista di una coppa generale o di specialità o per un posto significativo in classifica finale.

II senso di responsabilità, condiviso con i Presidenti dei Comitati Regionali e con l’intero Consiglio Federale, ci ha portato a questa difficile e sofferta scelta maturata esclusivamente con ii fine di preservare la salute nel suo complesso e il nostro Paese, che si e trovato a dover affrontare un’emergenza inimmaginabile.

Sona conscio che la scelta di interrompere l’intera attività agonistica di ogni ordine e grado, sull’intero territorio nazionale, non solo penalizza la vostra attività ma anche quella dell’intero sistema economico montano con danni di immagine per tutto ii nostro Paese.

Sperando nella vostra massima condivisione di questa scelta difficile e sofferta che abbiamo adottato come Federazione, mi preme anticiparvi che l’idea federale consiste nel cercare di “contenere” al massimo il contagio alfine di poater ripartire con la nostra attività nel minor tempo possibile.

Desidero evidenziarvi inoltre l’impegno della Federazione per lo studio di forme di sostegno e agevolazione verso il nostro mondo e la vostra attività, che sta avendo ragguardevoli ricadute da questa situazione.

Ringraziandovi per la cortese attenzione, l’occasione mi e gradita per porgere i più cordiali saluti.