Titolo tricolore dello Slalom in palio, ieri sera, nell’evento notturno di Bormio (Sondrio), che premia la poliziotta Chiara Costazza e il finanziere Stefano Gross. I quattro posti sul podio sono interamente occupati da atleti del Centro sportivo Esercito: Sarah Pardeller e Marta Benzoni al femminile, Roberto Nani e Giuliano Razzoli in campo maschile.

Stefano Gross, già al comando al termine della prima manche, chiude con il tempo complessivo di 1’25”29; alle sue spalle, in rimonta dal settimo posto di metà gara, Roberto Nani (Cse; 1’25”86) e Giuliano Razzoli (Cse; 1’26”09). Bene Thierry Marguerettaz (Cse), che conlude 13° assoluto, 10° nella graduatoria dei tricolori, in 1’28”28, e 18°, 14° degli italiani, Giulio Bosca (Cse; 1’28”77). Al 30° posto, 10° Giovani, Matteo Pellissier (Sc La Thuile Rutor; 1’33”26); 33°, 13° Giovani, Davide Brignone (Sc Courmayeur MB; 1’34”35).

A femminile, miglior tempo in entrambe le manche per Chiara Costazza, al traguardo in 1’33”83; dietro di lei, cinque francesi e, 7° assoluto, piazza d’onore nella corsa al titolo nazionale, Sarah Pardeller (Cse; 1’34”97) e, 9° assoluta, bronzo tricolore, Marta Benzoni (Cse; 1’35”29). Quinta dopo la prima manche, è saltata nella seconda Federica Brignone (Cs Carabinieri). In 13° posizione, 5° italiana, Elena Curtoni (Cse; 1’35”59); 24° assoluta, 8° Giovani, Benedetta De Martino (Sc Pila; 1’45”71).