La Fis cancella le ultime due tappe della Coppa del Mondo di Sci di velocità e Simone Origone – sei successi consecutivi in stagione – mette in bacheca la sua dodicesima Sfera di cristallo, davanti al francese Simon Billi e all’austriaco Manuel Kramer.

Ieri, la Federazione internazionale ha comunicato l’annullamento della doppia tappa spagnola – domenica a Formigal e, il 3 e 4 aprile, a GrandValira -; Simone Origone (Sc Azzurri del Cervino) conclude la stagione a bottino pieno, 600 punti, con secondo Simon Billy (440) e terzo Manuel Kramer (330); quarto Ivan Origone (Sc Val d’Ayas; 269). Al femminile, piazza d’onore per la verbanese Valentina Greggio (405) alle spalle della svedese, anch’essa a punteggio pieno, Britta Backlund (600).

Sempre la Federazione internazionale ha ri-conteggiato i podi ottenuti da Simone Origone, scoprendo che al computo totale mancava una vittoria: palmares aggiornato e all’uomo-jet di Champoluc sono ora assegnati 50 successi.

(dal sito www.fisi.org) Simone Origone “Siamo andati in Spagna con anticipo, in pulmino, per evitare problemi di spostamento, e abbiamo fatto un viaggio inutile. La mia stagione è stata super; purtroppo con la situazione che stiamo vivendo è un momento triste e non riusciamo a gioire appieno. Volevo fare i complimenti alla nostra Federazione che ha preso delle decisioni forti ma giusti, il comportamento della Fis non è stato certamente adeguato alla situazione, perché ci sono ancora in giro tanti atleti che magari vorrebbero tornare a casa, e stare vicini alle loro famiglie. L’obiettivo delle dodici coppe mi sembra un bel numero, non pensavo di toccare quota 50 successi di tappa in questa stagione, lo prendo come un bel regalo. Se mantengo questa condizione fisica posso ancora togliermi delle soddisfazioni”.

CdM Sci nordico

Federico Pellegrino ha deciso di rinunciare a disputare le due Sprint di Coppa del Mondo a Quebec City di sabato e domenica, e poche ore dopo la Federazione internazionale ha annunciato la cancellazione della tappa canadese, decisione che segue quella presa nei giorni precedenti di annullare l’ultima tappa statunitense, a Minneapolis. Si chiude così il massimo circuito degli sci stretti; nella classifica di specialità, la Sprint, Federico Pellegrino (Fiamme Oro) chiude al quarto posto, con 385 punti, graduatoria capeggiata dal norvegese Johannes Hoesflot Klaebo (550) davanti ai connazionali Erik Valnes (405) e Paal Golberg (386).