Un errore nella seconda manche priva della gioia del podio Federica Brignone, impegnata questa mattina nel Gigante di Lienz (Austria), tappa della Coppa del Mondo di Sci alpino.

Terza a metà gara, nella seconda manche Federica Brignone (Cs Carabinieri; 2’09”21) aggancia una porta, incidente che le fa perdere molto tempo e la costringe al 19° tempo parziale di manche e la colloca al quarto posto. Il Gigante è stato vinto dalla statunitense Mikaela Shiffrin (2’07”31; miglior crono in entrambe le manche) davanti alla regolare Marta Bassino (2’08”87) e all’austriaca – in recupero dalla settima posizione – Katharina Liensberger (2’09”13), che scavalca la Brignone di solo otto centesimi. Non si sono qualificate per la seconda manche Roberta Midali e Irenc Curtoni (Cse).

Federica Brignone conserva il pettorale rosso di capoclassifica di specialità; nella ‘generale’ è sempre seconda, con 431 punti, alle spalle della Shiffrin, a quota 646.

TdS Sci nordico

Volata a tre per la vittoria della 15 km skating Mass start, gara di apertura del Tour de Ski 2019, oggi a Lenzerheide (Svizzera). A imporsi è il russo Sergey Ustiugov (33’12”1) davanti al norvegese Johannes Hoesflot Klaebo e al connazionale Alexander Bolshunov, entrambi accreditati del tempo di 33’23”1. Il migliore degli azzurri, 36°, è Stefan Zelger (Cse; 34’00”4) seguito, a tre posizioni, 39°, da un brillante Mikael Abram (Cse; 34’03”1); 47° Francesco De Fabiani (Cse; 34’12”6); 52° Federico Pellegrino (Fiamme Oro; 34’23”1; a lungo nel gruppo di testa); 78° Maicol Rastelli (Cse; 36’10”9).

Doppietta norvegese nella 10 km femminile, sempre in Mass start in skating, vinta da Therese Johaug (28’12”1) davanti a Heidi Weng (28’24”4), con terza la svedese Ebba Andersson (28’25”0). Miglior azzurra, 27°, Anna Comarella (29’28”2); al 39° posto Elisa Brocard (Cse; 30’10”1); 59° Greta Laurent (Fiamme Gialle; 31’20”3).

Domani, seconda giornata di gara, dalle 8.50 le qualifiche e dalle 11.20 le batterie di finale della Sprint in tecnica libera.