Dopo un periodo non felicissimo, su una pista storica, dal fascino immenso e tecnicamente difficile come la Lauberhorn di Wengen (Svizzera), Henri Battilani centra un grande risultato, 13°, nel giorno del successo del poliziotto torinese Mattia Casse.

Mattia Casse (1’29”78) fa segnare il miglior tempo sin dal primo intermedio e fissa il miglior crono di giornata, a precedere l’austriaco Christopher Neumayer (1’29”91) e il norvegese Adrina Smiseth Sejersted (1’30”39); al quarto posto Davide Cazzaniga (Cse; 1’30”39). Decimo al primo intermedio e nono al secondo, conclude in 13° posizione Henri Battilani (Cse; 1’31”31); 36° Federico Paini (Cs Carabinieri; 1’33”28); 55° Nicolò Molteni (Cse; 1’35”23); 65a Federico Simoni (Cs Carabinieri; 1’37”36); squalificato Matteo Vaghi (Cs Carabinieri), mentre non ha concluso la gara Matteo Marsaglia (CSe; 2° al secondo intermedio).

Domani si replica, sempre a Wengen, con la seconda Discesa libera del programma e sempre valida per la classifica del circuito continentale.

CdM Sci alpino

(dal sito www.fisi.org) La pista Erta di Kronplatz (Bolzano) ospita, martedì 15 gennaio, il quinto Gigante della Coppa del Mondo femminile dopo quelli di Soelden, Killington, Courchevel e Semmering (prima manche alle 10, seconda alle 13; Raisport e Eurosport). La squadra azzurra schiera il massimo contingente possibile, nove atlete: Federica Brignone (Cs Carabinieri), Marta Bassino, Irene Curtoni, Francesca Marsaglia, Lara Della Mea (Cse), Roberta Melesi, Luisa Bertani, Laura Pirovano e Karoline Pichler.

com _ 198 – 19