Primo ‘giro’ di allenamento, poi intorno a mezzogiorno la prima ‘run’ di qualifica dei Campionati Mondiali di Sci di velocità di Vars (Francia), giornata dominata da Simone Origone, già oltre i 210 km/h.

Nell’allenamento mattutino Simone Origone (Sc Azzurri del Cervino) aveva fatto segnare la punta di velocità (197,260 km/h). Poi, la ‘run’ di qualifica, con lo stesso Simone Origone a far segnare la miglior prestazione, 210,650 km/h; alle sue spalle l’austriaco Klaus Schrottshammer (208,854) e l’enfant du pays, Simon Billy (208,082). Reduce dall’infortunio in Coppa del Mondo, si ferma a 203,851 km/h Ivan Origone (Sc Val d’Ayas), prestazione che vale il 13° posto provvisorio. Più indietro, 20°, il torinese Emilio Giacomelli (201,342).

Al femminile, terza prestazione per Valentina Greggio (202,134 km/h) alle spalle della coppia svedese Britta Backlund (203,966) e Lis Hovland-Uden (203,735); 5° la vincitrice della ‘coppetta’ di cristallo di Discesa libera, l’austriaca Nicole Schmidhofer (199,778).

Domani, di nuovo sulla Chabrières, con due discese; in palio il titolo mondiale.

CIA Sci alpino

Sulla pista Druscié di Cortina (Belluno) miglior tempo in entrambe le manche e titolo italiano Assoluto all’altoatesina Vera Tschurtschenthaler (1’35”38), 94/100 meglio della friulana dell’Esercito, Lara Della Mea (1’36”32) e 1”236 sulla poliziotta trentina Chiara Costazza (1’36”61). Al 19° posto Anita Gulli (Cse; 1’42”68); in recupero di cinque posizioni è 23° Sofia Brustia (Sc La Thuile Rutor; 1’44”02); ne recupera otto e conclude al 25° posto Chiara Pirovano (Sc Gressoney MR; 1’47”10). Non hanno concluso la manche Roberta Midali e Lucrezia Lorenzi (Cse) e Chiara Teroni (Sc Chamolé; 54”08).

Sempre a Cortina, sulla Vertigine, il SuperG maschile degli Assoluti di specialità. Secondo sigillo in due giorni, dopo la Discesa libera di ieri, dell’alpino romano/valsusino Matteo Marsaglia (1’20”29) che precede lo svedese Mattias Roenngren (1’20”66). Sul podio tricolore, secondi a pari merito, Mattia Casse e Dominik Paris (1’20”92). Al 7° posto Davide Cazzaniga (Cse; 1’21”39); 21° Michael Tedde (Cse; 1’24”07; 19° italiano; 8° CIG Giovani); 29° Elia Facchini (Sc Gressoney MR; 1’26”64; 27°; 16°); non hanno concluso la gara Henri Battilani e Nicolò Molteni (Cse), e Giovanni Zazzaro e Matteo Vaghi (Cs Carabinieri).

Il titolo italiano Giovani va a Matteo Franzoso (1’22”42; 12° assoluto) a precedere Luca Resinelli (1’22”97; 13°) e Giacomo Dalmasso (1’23”01; 14°).

Domani saranno assegnati i titoli dello Slalom maschile e del Gigante femminile.

com _ 498 – 19

19-03-22 _ cm.speed.vars