Nonostante una seconda manche di altissimo livello, Federica Brignone chiude al secondo posto il Gigante valido per il titolo italiano della specialità. A cucirci lo scudetto è la cuneese del Centro sportivo Esercito, Marta Bassino, al secondo titolo tricolore della carriera.

Recupera 51/100 nella seconda metà di gara Federica Brignone (Cs Carabinieri; 2’37”68) ma non basta a recuperare il distacco accumulato nella prima da Marta Bassino (Cse; 2’36”72) con bronzo alla milanese Luisa Bertani (2’38”77). Al settimo posto Sofia Pizzato (Cse; 2’40”73); 16° Lara Della Mea (Cse; 2’42”54); 21° Martina Perruchon (Cse; 2’43”66); ottima 24° Elisa Pilar Lucchini (Sc Azzurri del Cervino; 2’43”73; la migliore delle Aspiranti); 28° Carlotta Welf (Cse; 2’46”60); 36° Sofia Brustia (Sc La Thuile Rutor; 2’50”26).

Nello Slalom maschile successo di Pietro Canzio (1’31”27) a precedere Fabian Bacher (1’31”55) e Hans Vaccari (1’31”61). Ottavo Roberto Nani (Cse; 1’33”49).

com _ 502 – 19